Musica e fenomeni da baraccone.

5 giugno 2009 di D.

Prendendo spunto da un video di Adam Lopez proseguo l’articolo Demetrio Stratos e leggende metropolitane, cercando di spiegare come l’insieme “musica” e l’insieme “fenomeni da baraccone”, pur avendo elementi in comune, non possono e non devono coincidere.
Non nego che nella musica ci siano sempre state (e, probabilmente, ci debbano essere) anche una componente istrionesca ed una componente puramente sperimentale.
Il ’900 non ha inventato assolutamente niente rispetto alle altre epoche: ogni epoca ha avuto i suoi puristi, i conservatori bigotti, le sue “battone musicali” (alcune capaci di essere solo battone, come forse Thalberg, altre in grado di essere anche superbe mogli, come forse Liszt), i suoi incompresi, i suoi bifolchi sperimentatori.

Forse nel ’900 è aumentata l’ipocrisia travestita da pudicizia nei confronti della figura chiave della “battona musicale”, quasi ad insinuare che svendere somma arte (o la propria vita di studio) a platee di ignoranti (che nell’arte vedono solo un mezzo di esibizionismo sociale) sia meno grave che non vendere il proprio corpo.

Alcuni definiscono “demenziali” la banda Osiris, Igudesman&Joo, addirittura Bollani quando in veste comica. Probabilmente sono le stesse persone che definiscono “geni” i tanti dementi della scuola di Darmstadt e che sostengono un’opera essere un capolavoro o meno solo in virtù di ciò che ha detto qualche critico o musicologo che al pari loro di musica nulla capisce.

L’aspetto ludico è importante nella musica, se messo nel contesto e nel momento giusto. La questione sta, come diceva Schumann, nel tenere sempre presente lo scopo per cui un brano è stato composto: se arte, o se intrattenimento.

Aggiungo io: se possibile senza scordarsi le infinite sfacettature che collegano i due estremi, come già ricordavo in “il grigio e il reale“.

Per concludere, riguardo i presunti 7000 Hz di Demetrio Stratos, ecco un esempio di 4400 Hz da un video ai Adam Lopez (al minuto 2.16). Elogiare i presunti 7000 Hz di Stratos, oltre ad essere probabilmente una balla, è sicuramente distogliere dal nocciolo delle sue ricerche.

Categorie: musica, Pensieri, aforismi, riflessioni Comment »

Lascia un Commento