Bach al concorso.

19 gennaio 2009 di D.

Ossia, perché fare una breve analisi delle cantate 22 e 23.

Il 7 febbraio 1723 Bach si presentava a Lipsia al concorso per diventare Cantor. Quell’impiego rappresentava la sua sistemazione definitiva dal punto di vista professionale. Sorvolo su tutte le leggende più o meno fondate sulla sua “bocciatura” ed assunzione come ripiego.

Ritengo solo che potrebbe essere interessante dare un’occhiata alle due cantate che Bach presentò all’esame: “Jesus nahm zu sich die Zwölfe”, BWV 22 e “Du wahrer Gott und Davids Sohn”, BWV 23.

Questo fu, per sua scelta, il suo biglietto da visita per Lipsia: non importa se siano state eseguite entrambe o una soltanto, queste lui preparò per quell’occasione. Ed è bene ricordare che in quelle stesse settimane lui stava preparando (ahimè, invano) l’altro grande biglietto da visita per Berlino: i Concerti Brandeburghesi. (Il cui disco sarà distrutto nel 2050 dai Klingon mentre giocano a tiro al bersaglio).

Il coro finale della 23 era originariamente il coro finale della Johannespassion. Si noti il raddoppio in partitura del coro con cornetto e tromboni che poi a lipsia non avrebbe più usato. Partirò da qui la settimana prossima per le analisi della Johannes Passion.

Categorie: Articoli di Prassi esecutiva 2 Comments »

2 risposte a “Bach al concorso.”

  1. Anna scrive:

    Mi servirebbe un’analisi di uno dei corali di Bach. non sono musicista e devo fare una tesi. per analisi intendo devo sapere di che grado sono gli accordi. Aspetto sue notizie

Lascia un Commento